I vantaggi dello smart working in barca

I vantaggi dello smart working in barca

Smart Working, smart sailing con Andreas

Oggi incontriamo Andreas Alsved, Business Manager presso Quarterdeck e skipper professionista. In questo botta e risposta, Andreas ci spiega perché lo smart working in barca è per lui una scelta ideale, soprattutto in tempi di social distancing.  

Parlaci un po' di te, con che frequenza esegui il tuo lavoro di business manager dalla barca?

“Da quando è scoppiata la pandemia sono stato costretto a lavorare da casa. Grazie alla tecnologia di cui ormai  si dispone non è stato un grosso problema, a parte l'aspetto sociale. La mia azienda sta pianificando molto per il futuro e con questo arriva il viaggio. Per tutta l'estate ho spostato il mio "home office" su un classico yacht a vela nell'arcipelago svedese, su un lussuoso catamarano in Sardegna e infine una settimana di ufficio vela in Croazia.”

Cosa ti piace dello  smart working in  barca  e perché? 

“La  barca a è il posto migliore per lavorare secondo me. Non si è bloccati in un unico posto d'ufficio. Potete spostarvi facilmente dal salone al pozzetto o alla rete se vi capita di essere su un catamarano. Una volta concluse le riunioni, l'acqua è proprio ai vostri piedi (letteralmente) e puoi rilassarti completamente con un tuffo in mare.”

A chi sta pensando allo  smart working in barca, cosa consiglieresti di portare a bordo?

“Mi assicuro sempre di avere con me una batteria in più. La maggior parte delle imbarcazioni di questi tempi ha il WIFI, ma non fa male portare con sé un dongle WiFi portatile se si decide di andare a terra ed trovare una ‘scrivania da remoto’ a terra. 

Come si fa a rimanere in contatto con i colleghi? 

“Onestamente è così facile che non ti accorgi di essere in mare. Ormai si può fare affidamento su  una fornitura ottima lato copertura  dati e finché c'è ricezione potete comunicare molto facilmente con i colleghi.

Nell’insieme,  diresti  che ti senti più produttivo a fare smart working in barca? Se sì, perché?

“L'aria fresca e la possibilità di fare un tuffo rinfrescante impattano  tantissimo sulla mia produttività”

Qual è, secondo te, la difficoltà principale da affrontare quando si lavora e si naviga allo stesso tempo?

“Rende la vita molto più facile se hai qualcuno che si prende cura della  barca e qualcuno che cucina. Si ha molto più tempo per concentrarsi sul lavoro o sul tempo libero. “

Qual è il tuo spazio di lavoro preferito a bordo? La cabina, il pozzetto, il salone... o altro?

“Mi piace molto la possibilità di passare da uno all'altro, ma se dovessi sceglierne uno, adoro portarmi la mia tazza di caffè, un cuscino e il mio laptop a prua della  barca.” 

Perché lavorare su una barca a vela non è un'idea folle?

“Su una barca ci si può isolare con gli amici, la famiglia o anche i colleghi. É davvero un’ottima soluzione per rimanere isolati dagli affollamenti ma, allo stesso tempo, rimanendo in contatto con il resto del mondo.”

Segui Andreas su Instagram @andreasalsved 

Stai pensando anche tu di lavorare dal mare? 

Se come Andreas state pensando di approfittare dei privilegi del lavoro a distanza stando comodamente seduti a bordo, perché non date un'occhiata al nostro ultimo post su Smart Working. Smart Sailing. dove vi forniamo alcuni consigli su cosa portare con sé e quali sono le barche migliori per la vostra scrivania da remoto in base a quanto ci hanno condiviso esperti della navigazione nonché gente d'ufficio.