Itinerario di 7 giorni tra le isole di Sibenik

Itinerario di 7 giorni tra le isole di Sibenik

Alla scoperta dei luoghi più spettacolari della Dalmazia in barca

Vale la pena visitare Šibenik? 

La risposta è semplice: assolutamente sì! Šibenik, il vero centro della Croazia grazie alla sua posizione strategica sulle coste dalmate. La città vanta alcuni tra i più rilevanti edifici storici d'Europa, coma la Cattedrale di San Giacomo e il Forte di San Nicola, entrambi dichiarati Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. La bellezza di quest'area non è solo a livello storico-culturale, ma anche naturale: con più di 150 isole incontaminate, due parchi nazionali, e uno degli arcipelaghi più belli del Mediterraneo, Šibenik offre molteplici opportunità di itinerari per pianificare una vacanza in barca indimenticabile. 

Che tu preferisca una vacanza all'insegna del relax o dell'avventura, Šibenik è un'oasi per ogni tipo di marinaio. Le rotte nautiche permettono di raggiungere tutte le isole principali della zona, tra cui Prvić, Zlarin, Tijat, Zmajan, Kaprije, Kakan, Žirje, Murter e le Incoronate. Le destinazioni sono relativamente vicine tra di loro e permettono di intraprendere una navigazione semplice e piacevole. Oggi vi portiamo con noi in un fantastico itinerario tra le location più esclusive situate tra Šibenik e le isole Incoronate. 

Giorno 1: ŠIBENIK - ZLARIN 

Lasciamo Šibenik alle spalle per dirigerci subito verso la prima tappa, l'isola di Zlarin (Zlarino), una piccola oasi verde ricca di storia e cultura. 

Curiosità 

Zlarin è anche detta l'isola d'oro per la sua natura incontaminata. Qui suggeriamo di attracare per visitare le bellezze storiche presenti sul territorio, come le varie chiese dagli altari dorati, ornati con rami di corallo tradizionalmente raccolti e donati dai pescatori prima di imbarcarsi, come segno di devozione. L'isola è appunto nota per la sua tradizione legata al corallo rosso, che qui viene raccolto e lavorato da tantissimo tempo. D'estate, è anche possibile partecipare a cerimonie folkloristiche dedicate ai pescatori che si avventurano in mare, fatte di danze e musiche tradizionali di grande spettacolo. 

Spiagge da visitare a Zlarin

Spiaggia dell'isola di Zlarin: situata della costa sud-occidentale dell'isola, è una bellissima baia con acque turchesi ben riparata dai venti, per una giornata di vero relax. 

Zlarin island

.

Giorno 2: ZLARIN - ISOLE INCORONATE 

Raggiungiamo la vera chicca di questo itinerario, il magnifico Parco Naturale delle Isole Incoronate, un territorio che include 89 isole inabitate su una superficie di circa 300 km². Tranquillità e natura selvaggia qui sono all'ordine del giorno, grazie ai pochissimi residenti e alle numerose cale e spiagge nascoste tutte da scoprire. Visitare questo arcipelago con una barca privata rende l'esperienza davvero unica, perché ti permette di personalizzare l'itinerario secondo i tuoi gusti e le tue necessità: noi consigliamo vivamente di visitare le isole di Kornati, Zut, e il parco naturale di Telascica sull'isola di Dugi Otok per vivere al meglio la bellezza delle Incoronate. 

Curiosità

Oltre alla bellissima natura che la fa da padrona, in questo arcipelago è possibile provare la vera tradizione culinaria croata. Non perderti una delle tante konoba (taverne) sparse per tutte le isole, per provare alcuni tra i piatti tipici, in particolare specialità di mare e vini locali. 

Le baie più belle delle Isole Inconorate

Baia di Opat: situata nella costa sud-orientale dell'omonima isola di Kornat, presenta anche un piccolo porticciolo dove è possibile attracare per visitare il paese e sedersi a uno dei tanti ristoranti presenti sul lungomare. 

Parco Naturale di Telascica: si tratta di uno dei rari luoghi al mondo dove è presente un lago su un'isola. La suggestiva baia naturale di Telascica offre inoltre riparo da tutti i venti, quindi è perfetta per godersi una giornata in tutta tranquillità e sicurezza. 

Kornati Archipelago

.

Giorno 3: ISOLE INCORONATE - MURTER 

Il viaggio dalle Isole Incoronate a Murter permette di godersi la vista su tutto l'arcipelago. Raggiungiamo quindi l'isola di Murter, collegata alla terraferma da un ponte, quindi accessibile anche in macchina. L'isola si divide in quattro borghi, Murter, Jezera, Betina e Tisno, tutti dotati di molo per attraccare. La costa è ricca di baie e spiagge, con le più interessanti situate nella parte meridionale dell'isola, che è anche ben protetta dalla bora. 

Curiosità 

Murter ha un'interessante passato storico e medievale che può essere ritrovato negli stupendi edifici che decorano i vari borghi dell'isola. Murter ha infatti ricoperto diversi ruoli nel tempo, passando da meta turistica durante l'impero romano a punto strategico di difesa durante la Repubblica di Venezia. 

Le baie più belle dell'isola di Murter 

Spiaggia Kosirina: poco distante dal borgo di Betina, è una bellissima baia con acque cristalline contornata da una foresta di pini. La costa rocciosa permette di praticare dell'ottimo snorkeling, mentre l'atmosfera idilliaca la rende perfetta per rilassarsi anche durante l'alta stagione. 

Kosirina bay, Murten Island

.

Giorno 4: MURTER - PRVIĆ

L'isola di Prvić (Provicchio in italiano) è la più vicina alla costa e sul suo territorio risiedono circa 400 abitanti: si tratta di una delle isole con la più alta densità demografica del Mar Adriatico, considerato che la maggior parte sono praticamente disabitate. L'isola è un vero e proprio tesoro culturale, curato e tenuto su un piedistallo dallo stesso Ministero della Cultura croato. I due incantevoli borghi, Prvić Luka and Šepurine, sono infatti pieni di storia e cultura: in Prvić Luka è possibile visitare il Centro Commemorativo a Faust Vrančić, primo lessicografo croato e pioniere dei voli in paracadute, mentre in Šepurine, tra le tante ville nobiliari, si può visitare Villa Vrancic, di proprietà dei nobili che costruirono il paese e dello stesso Faust Vrančić. 

Curiosità 

Provicchio è in realtà una continuazione naturale dell'isola di Zlarin, e questo lo si può evincere dalle numerose secche presenti nelle vicinanze, dalla scogliera Raženik e dall'isolotto Lupac situato tra le due isole. 

Spiaggia più bella di Prvić

Spiaggia di Trstevica: situata non lontano dal borgo di Šepurine, si colloca in una baia tranquilla perfetta per rilassarsi e praticare dello snorkeling lungo le coste frastagliate. 

Old town of Prvic

.

Giorno 5: PRVIĆ - SKRADIN (Parco Nazionale di Krka)

All'ingresso del Parco Nazionale di Krka si trova la città di Skradin (Scardona in italiano) dal fascino senza eguali. La si può raggiungere passando aatraverso il canale di Šibenik, per poi tornare di nuovo in barca per dirigersi alla scoperta del fantastico Parco Nazionale, dove le cascate Skradinski Buk sono l'attrazione principale. Le cascate sono circondate da una fitta vegetazione e sono il punto di partenza (o di arrivo) di numerosi percorsi nella natura. 

A Skradin si possono visitare numerosi edifici storici e gustare dell'ottima cucina e dei gustosi vini della Dalmazia. 

Curiosità

Il Parco Nazionale di Krka ha davvero tanto da offrire. Fu realizzato con lo scopo di proteggere l'area e di preservarne la delicata biodiversità, e al suo interno, oltre all'omonima cascata, se ne possono visitare tante altre più piccole ma ugualmente belle. È il secondo Parco Naturale più visitato di tutta la Croazia e per questo motivo il Governo ha dovuto introdurre un sistema di pagamento volto a limitarne le visite. Oltre ad avere una vegetazione unica, il Parco vanta anche un'importante ricchezza storica: al suo interno, è possibile visitare il monastero di Visovac e numerose fortezze costruite durante l'Impero Romano. 

Skradinski Buk Waterfall

.

Giorno 6: SKRADIN - ŠIBENIK

Ci dirigiamo infine verso Šibenik, una bellissima città antica tutta da scoprire. Situata alla foce del fiume Krka e protetta dal mare dal canale di Sant'Antonio, fu fondata dai croati stessi nell'XI secolo: nella città antica è possibile ammirare la magnifica archittetura ben preservata, e visitare edifici storici di enorme importanza come la Cattedrale di San Giacomo, patrimonio mondiale dell'UNESCO. L'antico palazzo del municipio, famoso per le sue magnifiche colonne e arcate, fu realizzato dal rinomato architetto Michele Sanmicheli, autore del Palazzo Grimani San Luca a Venezia. 

Šibenik ha la particolarità di essere circondata da quattro imponenti fortezze, un tempo la miglior difesa dagli attacchi nemici. Vediamoli insieme:

La Fortezza di San Giacomo è la più alta della città ed è situata su una collina a 115 metri di altezza. 

Dalla Fortezza Barone è possibile ammirare una vista mozzafiato sulla città e sul mare Adriatico. Nominata "Miglior Attrazione Culturale in Croazia" nel 2016, questo forte servì da grande punto di difesa per secoli. Oggi viene principalmente allestita per conferenze, meeting e altri eventi importanti, sia professionali che privati: la vista sulla città e l'ottima offerta gastronomica presente all'interno, la rendono una location perfetta per qualsiasi tipo di evento.

La Fortezza di San Michele dà origine alla città stessa. Costruita durante il Medioevo, fu eretta su una collina al centro della città ed offre quindi una magnifica vista a 360°. Il palcoscenico all'aria aperta ospita concerti e altri eventi culturali: suggeriamo di chiedere informazione agli info point locali per assistere a qualche evento in questa location unica. 

Costruita durante il XVI secolo, la Fortezza di San Nicola aveva lo scopo di difendere la città dagli attacchi turchi provenienti dal mare. La sua particolare architettura è similmente presente solo in altri due luoghi del Mediterraneo, Venezia e Malta. Visitarlo durante il tramonto è un'esperienza fantastica! 

Questi luoghi ti sembrano familiari? Se sei un fan de "Il Trono di Spade", sarai lieto di scoprire che gran parte di queste location sono state usate per filmare degli episodi della quinta stagione! 

Curiosità

Šibenik è diventata una delle destinazioni preferite da molti amanti della vela e delle vacanze in barca, oltre che da numerosi intenditori di buona cucina e di cultura. Nella città risiede la prima mega marina in Croazia (Marina Mandalina), che offre servizi di eccellenza per barche private e noleggi. La vicinanza con il centro storico, permette anche di soggiornare in uno dei tanti hotel boutique presenti nella città. 

Se sei amante della gastronomia di lusso, suggeriamo di provare il ristorante stellato "Pelegrini", nominato miglior ristorante di tutta la Croazia per diversi anni e situato vicino alla Cattedrale di San Giacomo. Grazie ai numerosi concerti organizzati nella Fortezza di San Michele, Šibenik ha acquisito un'importante nomina nella scena musicale internazionale, con artisti del calibro di Byan Ferry che si esibiscono spesso in questa location.

St. Nikolas Fortress in Sibenik