Portorosa Sicilia: botta e risposta con Lillo

Portorosa Sicilia: botta e risposta con Lillo

Portorosa: il punto di partenza perfetto per l'Arcipelago delle Eolie

Oggi incontriamo Lillo, capo base di Spartivento a Portorosa, il più grande porto turistico siciliano, che sorge nel punto più rientrante della baia tra il suggestivo Golfo di Milazzo ed il porto di Tindari. Insieme alla base di Capo d'Orlando, Portorosa è il punto di base ideale di partenza per raggiungere le Eolie, entrambi distanti solo 15 miglia dalle isole. In questo botta e risposta, poniamo a Lillo alcune domande che saranno certamente preziose per chi sta pensando di dirigersi da quelle parti in barca - il tutto condito di consigli sul dove tuffarsi e dove gustare prelibatezze Eoliane da parte di un vero conoscitore del posto! 

Veduta dalla barca del vulcano Stromboli sull'Arcipelago delle Eolie in Sicilia 

Cosa ci consigli di visitare alle Eolie?

"Le Isole Eolie fanno parte del Patrimonio dell'Unesco dal 2000. Sono isole di origine vulcanica e sicuramente l'isola più affascinante è lo Stromboli. Un vulcano attivo che ci riporta indietro milioni di anni. Se navighiamo di notte sul lato nord occidentale di questa isola possiamo ammirare le continue esplosioni e vedere i lapilli con le pietre infuocate rotolare verso il mare."

Qualè la tua baia preferita?

"Se cercate una baia dove trascorrere la notte cullato dalle onde ad ammirare il cielo sicuramente sarebbe Baia Milazzese, che si trova a Panarea sul lato sud est dell'isola. La baia ha fondali sabbiosi ed è protetta dai venti da ovest e dai venti da nord ai piedi di un antico villaggio preistorico dell'età del Bronzo, vicinissima a Cala Junco, un parco naturale che si trova sul lato sud dell'isola.

Un altro posto che merita di essere menzionato dove fermarsi per un tuffo sono le spiagge bianche dell'isola di Lipari, sul lato nord est dell'isola. Qui i colori predominanti vanno dal bianco al turchese - il bianco delle cave di pomice e il turchese del colore delle acque dovuto al riflesso della luce sul fondale bianco.

Un'altra baia dove fermarsi per un tuffo è la Baia di Pollara, che si trova sul lato nord ovest dell'isola di Salina: una baia caratterizzata da un arco naturale e dai fondali bellissimi ricchi di flora e di fauna per cui altamente consigliata per chi ama lo snorkeling."

Ci sono particolari difficoltà nella navigazione delle Eolie?

"Navigare alle Eolie non presenta particolari difficoltà. D'estate il vento predominante è il maestrale. Tutti gli approdi sono sul lato est così come i porti principali, il porto Pignataro a Lipari e il porto delle Eolie nell'isola di Salina. D'estate per incrementare i posti barca vengono installati dei campi boe e dei pontili galleggianti. Se siete in flottiglia per prenotare vi consigliamo di inviare una mail nei porti principali alcuni mesi prima, invece per quanto riguarda il campo boe e i pontili galleggianti basta telefonare alcuni giorni prima ed il posto è assicurato."

Ci consigli qualche posto per degustare le prelibatezze della cucina Eoliana?

"Vi consiglio su Lipari il ristorante dal Filippino - un ristorante antichissimo che sorge sull'isola fino dal 1910. E Pulera, ristorante un pò più giovane, il tipico giardino dove si trova questo ristorante contraddistingue questo ristorante, in più i i tavoli sotto gli alberi di agrumi creano un'atmosfera molto unica. Per degustare del pesce freschissimo sull'isola di Salina vi consiglio Portobello un ristorante che sorge su una terrazza che domina l'intero porto. Per quanto riguarda la degustazione di vini: presso la Cantina di Fenech e la Cantina Hauner è possibile degustare vini, prodotti tipici e della Malvasia. A Lipari consiglio le cantine di Castellaro dove è possibile fare la degustazione all'interno di una terrazza che sorge nel vigneto stesso in collina."

Non vi resta che preparare le valigie e dirigervi alle Eolie!

Ecco tutta l'intervista con Lillo direttamente dal catamarano Spartivento a Portorosa: