Pianifica una vacanza
I nostri consulenti di viaggio sono a tua disposizione per organizzare la tua vacanza.
Noleggio barche Abruzzo - Sailogy

Noleggio barche Abruzzo

1 barca in quest'area

Scopri le migliori mete per il tuo viaggio In Abruzzo

Anche se molti marinai sono soliti pensare che un territorio come quello abruzzese sia soprattutto un luogo di di terra, se non proprio di montagna, fare le proprie vacanze in barca a vela in Abruzzo permettte di scoprire anche un bellissimo mare. Certo questa è la regione molto famosa ad esempio per il massiccio montuoso del Gran Sasso e per le vette selvagge dei Monti della Laga, ma nonostante ciò, fare il noleggio di una barca a vela in Abruzzo è una soluzione davvero interessante per chi ha voglia di scoprire questo angolo meno conosciuto del lungo litorale dell’Adriatico italiano.

Trascorrendo delle vacanze in barca a vela in Abruzzo si possono scoprire gli affascinanti aspetti marinari di questa regione posta proprio al centro della penisola, sulle cui coste, dai più insospettate, si protraggono da anni, se non da secoli, tradizioni di vita e di lavoro a contatto con il mare, come quella del particolare trabucco abruzzese. È questa infatti una sorta di palafitta in legno, realizzata a picco sul mare, soprattutto nel litorale di Chieti e Pescara, che veniva e viene utilizzata come centro di pesca con delle gigantesche reti che sono, ancora oggi, calate in mare a mano dai pescatori. Con il noleggio yacht in Abruzzo allora la prima cittadina marittima che si incontra navigando e venendo da sud è la vivace Vasto: costruita su una elevata rupe, alta circa 150 metri sul livello del mare, venne fondata da coloni provenienti dalla vicina Croazia, circa dieci secoli prima di Cristo, e successivamente fu abitata da Greci, Sanniti e Romani; tutti popoli che ne utilizzarono l’approdo con fini militari e commerciali. Attorno al basso e sabbioso piccolo promontorio di Vasto, inoltre si scopre la bella spiaggia di Punta Penna, nei pressi della quale si trova anche il marina turistico della stessa Vasto.

Dune e vegetazione mediterranea profumata sono lo scenario fantastico che accoglie il diportista che lo scopre dal mare. Grazie a un noleggio barche in Abruzzo sempre in questa zona meridionale della regione è possibile arrivare per far rotta poi verso le Isole Tremiti. Amministrativamente appartenente alla Puglia, questo arcipelago è un piccolo gioiello disperso nel basso Adriatico e vale la pena essere raggiunto in crociera perché ai marinai offre calette e spiagge da film. Ritornando invece al litorale abruzzese e in particolare a quella parte posta in provincia di Chieti e nota come “Costa dei Trabucchi”, con un noleggio barche in Abruzzo si possono andare a esplorare le due affascinanti spiaggette di Rocca San Giovanni. Caratterizzate dalla presenza di ciottoli piccoli e chiari, sono rinomate per il mare pulito e azzurro che vi si infrange. Facendo quindi rotta un poco più a sud di questi lidi, sotto il promontorio di Punta Cavalluccio, picco che geograficamente “chiude” la costa, si scopre anche un piccolissimo arenile sabbioso, completamente circondato da alte rocce. Grazie sempre a un noleggio barche in Abruzzo si può poi fare scalo nella bella località balnerare di Ortona, famosa anche per la presenza di un possente Castello Aragonese. Venne costruito dopo la metà del 1400, in seguito a un sanguinoso evento storico. Nel 1447, infatti, a causa delle rivalità tra Alfonso d’Aragona e la Repubblica di Venezia, la città di Ortona fu invasa proprio dai veneziani che ne distrussero porto, magazzini e arsenale navale senza però riuscire a penetrare nella cinta muraria. Venne così costruita anche la grande rocca che, in parte distrutta durante tanti secoli di guerre e intemperie, è stata recentemente restaurata. Architettonicamente ha una base trapezoidale ed è caratterizzato da quattro torri angolari di forma cilindrica. È poco più a nord però che si incontra il più grande centro abitato affacciato sulla costa abruzzese ovvero quello di Pescara, città costruita già in epoca Romana attorno alla foce del fiume Aterno. Chi decide di fare un noleggio barche in Abruzzo può allora raggiungere anche la sua costa bassa e sabbiosa, che si estende senza soluzione di continuità a nord e a sud dello stesso fiume. Curioso notare che tra questa larga fascia sabbiosa e le mitiche pinete locali, cantate a più riprese dal poeta “indigeno” Gabriele D’Annunzio, Pescara si sviluppa con una strana forma a “T” che si estende anche sulle colline circostanti la spiaggia ma che raggiungono al massimo i 100-120 metri di altezza sul livello del mare. Da un punto di vista marittimo infine da non dimenticare che Pescara può essere considerata anche un ottimo trampolino di lancio per chi vuole visitare via mare le coste e le isole della Croazia. Grazie infine a un noleggio barche in Abruzzo si va pure a scoprire quella parte di costa abruzzese che è racchiusa tra Pescara e le Marche e lungo la quale si susseguono numerosi centri turistici e balneari, i più famosi e affollati d’estate tra i quali sono quelli di Alba Adriatica, Roseto degli Abruzzi e Silvi Marina. Subito a nord di quest’ultima cittadina invece si trova il borgo di Pineto: attorno ad esso si allunga una bellissima spiaggia di circa dieci chilometri protetta alle spalle da una selvaggia pineta. La regione si “chiude” a nord però con il grazioso borgo di Martinsicuro, cittadina da sempre legata alla storia commerciale del prospiciente fiume Tronto ma che ospita anche una deliziosa spiaggia che è circondata da selvaggi tratti di canneto e palude.