Pianifica una vacanza
I nostri consulenti di viaggio sono a tua disposizione per organizzare la tua vacanza.
Noleggio barche Veneto - Sailogy

Noleggio barche Veneto

12 barche in quest'area

Fare le vacanze in barca a vela in Veneto vuol dire innanzitutto andare ad esplorare un angolo di Italia che è davvero completamente caratterizzato dalla presenza di acque, siano esse quelle dei numerosi fiumi che sfociano nel mare Adriatico – come il Tagliamento, il Piave, l'Adige e il Po – siano quelle dell'Adriatico stesso che in questo angolo orientale d'Italia frantuma la costa in una miriade di isole e isolette: Tutte ovviamente da visitare dopo avere fatto un noleggio barche in Veneto. E moltissime di queste mete acquatiche caratteristiche della costa regionale si scoprono in primo luogo in quella zona selvaggia e fascinosa che altro non è che il Delta del Po, ovvero lo sbocco a mare del maggiore tra i fiumi italiani, Acqua salata, dolce e salmastra si mescolano tra terre e isolotti dal fascino davvero unico. Tanto è vero, che proprio come accade anche nella sua parte situata in territorio romagnolo, l'estuario è protetto da una vasta riserva naturale regionale denominata proprio Parco Delta Po. Istituita con lo scopo di preservarne le uniche caratteristiche di natura salmastra e selvaggia del Delta, oggi il Parco possiede la più vasta estensione di zone umide protette d’Italia, all’interno delle quali si ammira una flora talmente varia da includere circa un migliaio di specie diverse. Fare insomma un noleggiobarche in Veneto permette anche di esplorarle dal mare: e lo stesso vale per la fauna, perché nella Riserva trovano il loro habitat naturale oltre 400 specie differenti di mammiferi, rettili, anfibi e pesci. Quasi a ergersi come “capitale” di questo territorio unico in tutto il bacino del Mediterraneo, costruita in posizione particolare, su una piccola area peninsulare tra la Lagunadi Venezia ed il Delta del Po, si trova la storica cittadina di Chioggia. Grazie a un noleggio barche in Veneto è allora possibile anche visitare questa che è soprannominata “la Piccola Venezia” perchè le caratteristiche urbanistiche della sua zona antica molti simili a quelle della Serenissima. Il borgo è un mix di calli, campi e canali.

Il principale di questi, per la bellezza dei palazzi e delle chiese che vi si affacciano, è di certo il Canal Vena. Fare le vacanze in barca a vela in Veneto permette comunque anche di essere in mare  vicino alla Serenissima originale, l'antica e spavalda Venezia. Come forse non tutti i marinai che bramano visitarla sanno, inoltre, la forma dell’abitato principale di Venezia, visto dall’alto, ricorda moltissimo quella di un pesce, con la coda rivolta verso est. È questa anche la zona considerata il centro della città, quello che è tradizionalmente diviso nei sei sestieri di Dorsoduro, Santa Croce, San Polo, San Marco, Cannaregio e Castello. Sviluppata su 118 isolette di varie dimensioni, che sono collegate tra loro da 354 ponti che attraversano 177 tra rii e canali, Venezia ha il suo cuore nella monumentale piazza San Marco, unico spazio cittadino tanto ampio da meritarsi il nome di piazza. Gli altro sono chiamati infatti “campi”.

Tra i tanti canali cittadini poi i principali sono il Canal Grande e il Canale della Giudecca: il primo taglia in due la città tracciando una “S”, il secondo è posto a sud e separa il centro storico propriamente detto dall’Isola della Giudecca. Così per raggiungere facilmente quella che è da sempre una città “d’acqua”, è possibile fare proprio un noleggio barche in Veneto anche durante l'estate. Bisogna sapere però che tutti gli accessi alla grande Laguna che circonda la città sono denominati porti sulle carte, ma oltre ogni accesso non si trova una struttura portuale con servizi, bensì una serie di canali che portano a diversi insediamenti portuali. Nella stessa Laguna poi si aprono diversi canali segnalati da briccole, alcune di queste numerate e illuminate. Grazie ancora allora al noleggio di una barca a vela in Veneto si può raggiungere anche un punto balneare oltre che turistico della Serenissima. È il Lido, sul cui versante esterno si trova una spiaggia attrezzata per l'estate. Al centro vero di Venezia invece si accede provenendo proprio dal Lido, oppure da Malamocco attraverso il canale Rocchetta: e tutto il cuore storico della città è raggiungibile con imbarcazioni da diporto anche di grandi dimensioni.

Nel Canal Grande e in quelli minori però ci sono particolari norme regolano il traffico turistico: la circolazione è consentita dopo le ore 12; c’è un limite tassativo di velocità pari a 8 km/h e devono essere rispettati i sensi unici e i divieti di transito. Grazie poi a un noleggio barche in Veneto ci sono altre bellezze marine da scoprire: ad esempio le tre famose isole di Murano, Burano e Torcello, tutte e tre comunque posizionate sempre all'interno della grande laguna veneziana. Vi si ammirano le botteghe storiche per la produzione di vetro e cristalli di finissima qualità, a Murano, oppure i minuscoli borghi di pescatori, nelle altre due, dall'atmosfera incantevole che riporta indietro nel tempo. Quindi, con il noleggio yacht in Veneto, si va alla scoperta delle lunghissime spiagge che segnano a nord il confine con il Friuli Venezia Giulia. Come la cosiddetta Spiaggia del Cavallino, arenile circondato da una fitta e variegata vegetazione lagunare e palustre, tra cui crescono anche grandi esemplari di pino marittimo e di ontano nero. Infine, tra tra Bibione e Porto di Baseleghe si trova poi la cosiddetta Spiaggia della Brussa, un lido sabbioso protetto alle spalle da basse dune che digradano in una ricca e verde pineta, all’ombra della quale ci si rilassa dopo aver fatto il bagno.