Pianifica una vacanza
I nostri consulenti di viaggio sono a tua disposizione per organizzare la tua vacanza.
Itinerario in barca nel Golfo Saronico - Sailogy

Itinerario in barca nel Golfo Saronico

Un itinerario di 7 giorni alla scoperta delle Isole Saroniche

All’interno del Golfo di Saronico, detto anche Golfo di Egina, si sparpagliano una serie di isole ed isolette, immerse nel blu profondo del mar Egeo.
Ciascuna di queste isole è ricca di storia, cultura e paesaggi naturali mozzafiato.

Queste isole sono assolutamente fuori dal flusso più intenso del turismo di massa che ogni anno colpisce la Grecia, questo permette quindi di scoprire un aspetto molto più tradizionale pacato e tranquillo di questa bellissima meta, senza doversi addentrare nel mezzo dell’Egeo alla ricerca di qualche sperduta destinazione. Visitare queste isole in barca, significa godere, quasi in solitaria, di alcune tra le più belle baie e calette del Mediterraneo. Aegina con lo splendido tempio di Efea, Poros con i suoi frutteti profumati di limone e Hydra con le sue stradine ed i mulini accattivanti sono sicuramente tra le più belle isole del golfo Saronico.

Alla fine di questo itinerario intervistiamo George, esperto della navigazione in questi mari e capo base della società Istion ad Alimos Marina, uno dei più grandi porti turistici della Grecia, situato a sud-ovest di Atene. Alimos Marina è il punto di partenza ideale per navigare lungo le Isole Saroniche. 

Itinerario di 7 giorni in barca nel Golfo Saronico

Giorno 1. Pireo.

Il Pireo è conosciuto da tutti come il porto principale di Atene, ma ben pochi conoscono le bellezze e di questa città. Una delle zone più autentiche è quella di Maniatika, luogo autentico dove tradizione, arte e architettura sono rimaste immutate nei decenni. 
Diversa la zona di Pasalimani, più vivace e movimentata dove concedersi un momento di relax in una delle caffeterie o ristoranti della zona. Qui troverete il famoso e pittoresco orologio in pietra, punto d’incontro per la gente del posto. 

La marina di Mikrolimano ad Atene

Giorno 2. Egina.

Egina è un’isola del Golfo Saronico meta di molte barche, anche grazie alla vicinanza con la costa continentale. Nella città principale, che porta lo stesso nome dell'sola, oltre ai molti edifici storici, si possono visitare la chiesetta di Agios Nikolaos e numerosi templi. Il mare è talmente cristallino che non si ha quasi bisogno di occhialini o maschera per ammirare il fondale durante immersioni di snorkeling. Da non perdere sono anche i pistacchi prodotti sul luogo.

La passeggiata nella marina dell'Isola di Egina

Giorno 3. Epidrauro.

Tra l'azzurro del Golfo Saronico, ben protetto nel suo piccolo golfo troviamo Epidauro, avvolta dal profumo dei fiori d'arancio e dalla brezza marina suo porto. Antica, tradizionale e moderna, Epidrauro è sempre pronta ad accogliere i viaggiatori da tutto il mondo. La chiesa locale, San Nicola, è costruita sulle rovine del Tempio di Hera e nelle vicinanze si trova il Santuario di Asklepios, Teatro Antico che attira migliaia di visitatori ogni giorno

Il teatro Antico di Epidauro

Giorno 4. Idra.

L'isola di Idra è un paradiso inaspettato dove le uniche ruote ammesse sono quelle delle biciclette. Entrando dal porto non potete non ammirare le magnifiche archontika, antiche dimore dei nobili greci ora lussuosi hotel o musei. La città di Idra si movimenta soprattutto la sera all’ora dell’aperitivo, soprattutto il bar Hydronetta con una terrazza sul mare dalla vista mozzafiato. Imperdibili Bisti e Agios Nikolaos, baie accessibili solo via mare.
 

Giorno 5. Nafplio.

Nafplio è una città vivace ed affascinante, soprattutto per il mix di culture che l’hanno attraversata.  Dalla famosa piazza Sintagma potete far visita al Vouleftiko, il palazzo che nel 1825 ha ospitato il primo parlamento.  Poco lontano si trova una madrasa turca, prima moschea, poi chiesa, scuola e teatro.
Il castello di Bourtzi è un punto di riferimento, un’isola fortificata situata all’entrata della baia che oggi ospita anche il Nafplio Music Festival.
 

Le viette colorate con i bar e trattorie di Nafplio

Giorno 6. Spetses.

Spetses è un’isola molto caratteristica e folkloristica, legata alle sue tradizioni, qui infatti si svolgono molti festival culturali, come ad agosto l’Anargyria, o gli spettacoli teatrali nell’antico teatro di Epidauro.  Spetses ha anche da offrire numerose baie dove ormeggiare e fare il bagno, come la famosa Agia Paraskevi. Se invece cercate il divertimento, bellissime sono Lazareto, Zogheria, e Vrelos, dove potrete fare immersioni.
 

Una veduta aerea di Spetses

Giorno 7. Poros.

L'isola di Poros è in realtà l'insieme di due isole, Kalavria e Sferia, collegate da un istmo. Poros città è una tappa irrinunciabile, ideale per chi voglia tuffarsi nella cultura greca, visitando le vie della città e trascorrendo una vacanza tranquilla in pieno relax. A Poros città si trova anche il porto e tutte le principali attività si sviluppano proprio tra le sue strade. Qui la scelta tra diversi locali sulla spiaggia e ristorantini tipici è molto vasta.
 

Lungo le stradine di Poros

Botta e risposta con un esperto di navigazione del Golfo: George 

George è il gestore della base di Alimos Marina, uno dei più grandi porti turistici della Grecia, situato a sud-ovest di Atene e anche il miglior porto per visitare il Golfo Saronico in barca. 

In questa intervista esploriamo insieme le isole più belle e dove ci consiglia di visitare in barca partendo dal porto di Atene. Ci dice George: "I venti che vengono da ovest possono soffiare abbastanza velocemente, quindi un aspetto da tenere a mente nella navigazione nel golfo. Inoltre quando il vento soffia da nord, è necessario essere consapevoli delle grandi onde, soprattutto attraversando le isole in direzione di Poros. Navigare nel Golfo Saronico è ideale per chi è alle prime armi di navigazione. Molto più facile che in altre parti della Grecia grazie al fatto di essere ben protetto." 

Aggiunge George: "Non dimenticate di passare almeno una notte all'isola di Dokos. L'acqua del mare qui è davvero meravigliosa e il miglior porto di tutta la zona", dice George. Guarda qui tutta l'intervista.