Pianifica una vacanza
I nostri consulenti di viaggio sono a tua disposizione per organizzare la tua vacanza.
Itinerario 7 Giorni - Scoprendo la Costa Smeralda - Sailogy

Itinerario 7 Giorni - Scoprendo la Costa Smeralda

Noleggia una barca e scopri il mare della Sardegna del nord in 1 settimana di charter

La Sardegna è uno dei posti migliori d'Europa per andare al mare: la bellezza delle sue spiagge è conosciuta in tutto il mondo e non necessita di presentazioni. Ichnusa, come la Sardegna era chiamata in greco antico, è la seconda isola più estesa del Mediterraneo dopo la Sicilia.
La costa sarda conta quasi 200 km di spiagge, scogliere, calette nascoste e rias.  L’isola ha le spiagge più belle del Mediterraneo e un entroterra selvaggio dove il tempo sembra essersi fermato.
Ma la Sardegna non è solo mare. Ci sono paesi e borghi da vedere, parchi e sentieri di trekking. La Barbagia, per esempio, una delle zone interne più selvagge dell'isola, merita assolutamente una visita.
Farsi coccolare dall'ospitalità dei suoi abitanti, assaggiare le tipicità del territorio e le prelibatezze enogastronomiche, pagaiare lungo i tratti di costa più ammalianti, tuffarsi nell'acqua trasparente e nuotare tra le stelle marine e i ricci di mare... Avere tanto tempo a disposizione non è facile, ma anche in una sola settimana puoi iniziare ad esplorare e a farti conquistare da questa isola meravigliosa del Mediterraneo. 



Scopri tutte le barche disponibili

Giorno 1 - Portisco

Portisco

Portisco è un piccolo villaggio che sembra aver superato le proprie dimensioni con una reputazione di incantevole bellezza e identità culturale unica. Ha inoltre acquisito importanza grazie alla sua posizione strategica tra Porto Rotondo e Porto Cervo. 

Il vantaggio geografico di Portisco, situata vicino al Golfo di Cugnana, ne ha indubbiamente fatto una meta di viaggio perfetta per gli amanti del mare, ed in particolare, per gli appassionati di vela.

Noleggia una barca a Portisco

Giorno 2 - Caprera

Capere

Caprera è un isolotto, facente parte dell'arcipelago della Maddalena e dell’omonimo Parco Nazionale, destinazione poco contaminato dall'uomo e totalmente dominato dalla natura. L'isola è stata disabitata fino allo sbarco di Garibaldi (1855) e tutt'oggi non supera 150 abitanti.
A Caprera non potete non ormeggiare a Cala Coticcio, conosciuta anche come la Tahiti sarda, senza dubbio una delle più belle calette del parco nazionale maddalenino.

Giorno 3 - Palau

Palau

Il centro di Palau è piacevolissimo da visitare a piedi. Il borgo in estate si rianima diventando vivace e divertente e la città splende d’architettura naturale, modellata nei secoli dagli agenti atmosferici, come la Roccia dell'Orso, meta obbligatoria per chiunque visiti la zona e da sempre guida e testimone dei lupi di mare.
Se vuoi goderti il panorama sulle isole dell’Arcipelago di La Maddalena, diventa irrinunciabile una passeggiata al belvedere Baragge.

Giorno 4 - Spargi

Spargi

Spargi ed è la terza isola più grande del parco nazionale dell’arcipelago della Maddalena. Un paradiso incontaminato dalla genuina bellezza e dal carattere selvaggio grazie a coste scoscese da ammirare in barca.
Imperdibile tappa è Cala Corsara, composta da quattro spiaggette di sabbia finissima. Un posto unico che, con le sue infinite sfumature di colori del mare ed il fascino selvaggio della natura incontaminata che pervade le rocce costiere, rapisce chiunque.

Giorno 5 - Bonifacio

Bonifacio

Bonifacio, situata sulla punta più meridionale della Corsica, è la città francese più a sud in assoluto, fatta eccezione per le località d’oltremare. 
Il centro abitato è organizzato in due aree principali: la cittadella, arrampicata sul fiordo roccioso, e la marina. 
Una visita alla città vecchia è un’esperienza indimenticabile. Irrinunciabile visita a l’Eglise Saint-Erasme, pittoresca chiesa del Duecento in onore del patrono dei pescatori.

 

Giorno 6 - Santa Teresa di Gallura

Santa Teresa Di Gallura

Santa Teresa di Gallura è stata fondata dai Savoia su un promontorio a picco sul mare per combattere il contrabbando.
Il centro storico è pieno di botteghe artigianali, pescherie e tutti tipi di negozietti. Da non perdere la sua Chiesa, edificata nella metà dell’Ottocento.
La vicina Capo Testa è senza dubbio uno dei siti più suggestivi della Sardegna. Qui si trova la Torre di Longosardo, la più grande torre costruita dagli spagnoli in Sardegna.

Giorno 7 - Porto Cervo

Porto Cervo

Capitale indiscussa della Costa Smeralda è Porto Cervo, regno delle vacanze di lusso: un esclusivo borgo sul mare, gioiello architettonico incastonato tra bellezze naturali. 
Il nome del borgo deriva dalla forma dell’insenatura naturale su cui sorge, che ricorda quella di un cervo.
D’estate la città si trasforma in una scintillante sfilata di panfili, yacht e personaggi famosi ed ogni giorno è un alternarsi continuo di feste, mondanità ed eventi sportivi.

 

Benvenuto a bordo!

Prenota la tua prima vacanza in barca con Sailogy: un coupon di 150€ in regalo per te!