Uno Stufato Tutto Greco da Preparare a Bordo

Uno Stufato Tutto Greco da Preparare a Bordo

Prepariamo lo Giouvetsi insieme alla chef Niki

La nostra serie di articoli sulle ricette semplici e gustose da preparare a bordo continua con un piatto molto ricco e tradizionale della cucina greca. Lo facciamo insieme ad uno dei nostri chef preferiti, Niki Christidi Roemmer, originaria dell'affascinante Salonicco e cononoscitrice dei sapori greci fin da piccola. Niki ha viaggiato molto a bordo fin dalla sua infanzia e in questo articolo imparerete una ricetta tradizionale greca, una delle preferite di Niki. Se avete trascorso una giornata intera di navigazione e avete il desiderio di un pasto ricco e saporito per un equipaggio affamato, ecco questo è il piatto che fa per voi. Stiamo parlando del giouvetsi. 

Chef Niki nel suo amato mare greco

L'agnello fa da protagonista qui, anche se pollo, manzo o maiale possano essere usati come alternative se preferite. Se siete invece alla ricerca di una variante vegetariana potrete facilmente sostituire la carne con dei cavolfiori e peperoni rossi. Tradizionalmente, il giouvetsi era fatto in pentole di argilla, servito generalmente come piatto unico, cotto in forno a legna. Nei ristoranti greci, lo troverete spesso servito in piatti di terracotta. 

"La gastronomia in Grecia è autentica, di alta qualità e tradizionale e fa un grande uso di prodotti locali, come è stato per centinaia di anni nella Grecia antica. La varietà di ricette delle diverse regioni del paese includerà spesso ingredienti locali. Ci sono un sacco di buone ricette, che sono diffuse in tutta la Grecia, ma poi ci sono anche piatti speciali e particolari per ogni regione, come a Corfù, Creta, le Cicladi, ecc...Dato che mangiare sano diventa sempre più importante oggi, la cucina greca mediterranea è anche nota per i suoi effetti positivi sul corpo" ci racconta Niki.

Come preparare la giouvetsi a bordo? 

Ingredienti (per 8-10 persone) 

  • 5 cucchiai di olio d'oliva
  • 3 cipolle grandi
  • 2 carote
  • 1 porro
  • 1.200 g di carne di manzo, coscia, disossata, tagliata a cubetti di 2 cm
  • 2 stecca(e) di cannella
  • 2 foglie di alloro
  • 1/2 cucchiaino(i) di cumino
  • 2 cucchiaio(i) di concentrato di pomodoro
  • 150 ml di vino rosso
  • 400 g di pomodori in scatola
  • 2 cucchiaio(i) di miele
  • 1 litro d'acqua
  • sale
  • pepe
  • 250 g di pasta orzo media
  • 1/2 cucchiaino(i) di timo
  • formaggio feta, per servire
  • 1 mazzo di prezzemolo, tritato finemente, per servire
  • scorza di limone, di 1 limone, per servire

Tempo di cottura: 2:30

Il Giouvetsi di Niki

Preparazione 

Preriscaldare il forno a 180° C. Tagliare finemente le cipolle e mettere una pentola poco profonda a fuoco alto e aggiungere 3 cucchiai di olio d'oliva. Aggiungere le cipolle e soffriggere fino a quando sono ben caramellate. Tagliare le carote in quattro e tagliarle a cubetti.  Aggiungetele alla pentola.  Tritare grossolanamente il porro e aggiungerlo alla pentola. Mescolare e soffriggere per circa 5 minuti, fino a quando si caramellano bene. Aggiungere ancora un po' di olio d'oliva, se necessario. Quando è pronto, trasferire in una ciotola e mettere da parte fino a quando è necessario.  Rimettete la pentola sul fuoco e lasciatela diventare molto calda. Aggiungere 2 cucchiai di olio d'oliva e i cubetti di carne. Rosolare per 4-5 minuti.  Aggiungere le verdure saltate, i bastoncini di cannella, le foglie di alloro, il cumino e il concentrato di pomodoro. Soffriggere il concentrato di pomodoro per 1-2 minuti per eliminare il suo sapore amaro. Questo aiuta anche ad addensare la salsa.  Aggiungere il vino e lasciarlo evaporare. Aggiungere il miele, 250 ml di acqua e la lattina di pomodori tritati e mescolare.

Condire con sale e pepe. Abbassare il fuoco al minimo e far sobbollire per 1 ora e mezza, fino a quando la carne è molto morbida e la salsa si è addensata. Se la salsa è troppo densa, aggiungere ancora un po' d'acqua. Quando è pronta, trasferirla in una pirofila.

Mettere una pentola a fuoco medio-alto. Aggiungere 3-4 cucchiai di olio d'oliva e gli orzo. Soffriggere gli orzo per 3-4 minuti, fino a quando sono dorati.

Quando è pronto, aggiungerlo sopra la carne nella pirofila. Aggiungere 750 ml di acqua e timo fresco. Potete anche aggiungere le vostre erbe preferite. Coprire con un foglio di alluminio e cuocere per 30 minuti. Togliere il foglio e cuocere per altri 15 minuti. Quando è pronto, togliere dal forno. Cospargere con prezzemolo tritato finemente, scorza di limone e un po' di pepe appena macinato. 

Servite e buon appettito!

Niki ha scritto per noi altre ricette che potrete riproporre a bordo, tra cui la Papoutsakia ed un divertente itinerario culinario nella Grecia Ionica, una lettura consigliata se scegliete di navigare da quelle parti! 

Scopri le nostre migliori barche